Italo Cassa

Capitan Gioia


Italo Cassa

Mostra fotografica Hope & Joy – Categoria Bambini in fuga

A Luglio del 2014 la situazione in Siria era diventata veramente difficile, se prima era rischioso entrare per dare una mano ai bambini e alla popolazione, ora la possibilità di essere rapiti dai qaedisti è molto concreta, l’aiuto deve essere portato in un modo differente.
Nel frattempo decine di migliaia di profughi dalla Siria, tra cui molti bambini, cominciano ad arrivare sulle coste meridionali della nostra penisola, in cerca di un futuro migliore. La loro destinazione finale però non è l’Italia ma i paesi del nord-Europa, dove spesso hanno parenti, e dove l’accoglienza è più dignitosa.
Io, con Marinella, Maurizio, Paolo e Simone, ci avventuriamo sempre con il nostro JoyBus fino a Catania in Sicilia per andare a portare un aiuto di cuore a quei bambini. Li conosciamo una ragazza marocchina, Nawal Soufi, che si adopera per salvare i migranti in mare facendo da mediatrice linguistica tra loro e la guardia costiera.
Dopo la missione a Catania decidiamo di partire, io e Simone Danieli (l’operatore video e regista del successivo film “Bambini in fuga”) sempre con il nostro JoyBus, a Milano, in Svizzera, in Germania e fino in Svezia dove andiamo ad incontrare una famiglia siriana che avevo conosciuto a Maggio 2014 al Centro Accoglienza di via Aldini a Milano.
Durante il viaggio diamo anche un passaggio umanitario a due ragazzi siriani fino in Germania.
La missione Bambini in Fuga continua poi nel 2015 a Palermo e a Roma con l’arrivo numeroso di tanti bambini migranti in cerca anche loro di un futuro di Pace.
Quelle che seguono sono alcune tra le foto di quelle missioni.

Guarda dove sarà esposta prossimamente la mostra fotografica “Hope & Joy – Speranza & Gioia” su questa pagina: www.italocassa.it/mostra-foto/

Laboratorio di pittura creativa al campo accoglienza della CRI alla Stazione Tiburtina (Roma – 2015)

Spettacolo bolle di sapone al Centro Baobab (Roma – 2015)

Laboratorio di pittura creativa al campo accoglienza della CRI alla Stazione Tiburtina (Roma – 2015)

Giochi al Centro Baobab (Roma – 2015)

Giochi con i clown umanitari al quartiere Il Capo (Palermo 2015)

Striscione al Centro Baobab (Roma – 2015)

img_4477

Laboratorio di pittura creativa al Centro accoglienza di via Aldini (Milano – 2015)

Laboratorio di pittura creativa al Centro accoglienza di via Aldini (Milano – 2015)

img_4519

Giochi con i clown umanitari al Centro accoglienza di via Aldini (Milano – 2015)

Giochi con i clown umanitari al Centro accoglienza di via Aldini (Milano – 2015)

Giochi con i clown umanitari al Centro accoglienza di via Aldini (Milano – 2015)

Giochi con i clown umanitari al Centro accoglienza di via Aldini (Milano – 2015)

Giochi con i clown umanitari al Centro accoglienza di via Aldini (Milano – 2015)

Giochi con i clown umanitari al Centro accoglienza di via Aldini (Milano – 2015)

Famiglia siriana, che avevo già conosciuto al Centro di via Aldini a Milano, rifugiata a Ronneby (Svezia)

Bambini in fuga rifugiati al Centro Accoglienza di Ronneby (Svezia)

Bambini in fuga rifugiati al Centro Accoglienza di Ronneby (Svezia)

Share

Share opinions

You may use these HTML tags and attributes to empatize your opinion:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>